lunedì 5 ottobre 2015

Da Carloforte a Mahon

Dopo aver atteso per quattro giorni l'arrivo di condizioni meteo un po' più favorevoli finalmente lasciamo Carloforte e puntiamo la prua sulle Baleari.
Randa due mani e genoa e la barca vola a più di 6-7 nodi spinta da un SE 15 nodi.
Ci entusiasmo finché i nodi diventano 20, planiamo... ohoohhh è tempo di ridurre anzi ammainare la randa.
Il mare è sempre più formato ma la barca procede veloce e sicura.
Cala una notte buia come la pece, il vento resta sui 25-28 nodi e noi continuiamo la nostra corsa. Verso l'alba il vento finisce, ma non l'onda che ci sballottola per tutta la giornata. Il pomeriggio si leva una bella brezzolina al traverso che ci accompagna per un bel tratto. In vista di Minorca le nuvole si addensano, la brezza rinforza e ci gira di bolina.
Ma ecco i fanali di entrata del grande Golfo di Mahon.
È sempre una grande emozione entrare in un porto sconosciuto di notte. Piano piano riconosci le luci, le linee scure della costa. Ci inoltriamo nel porto finché vediamo un posto libero ad un piccolo pontile sulla nostra destra. Dopo neanche mezz'ora siamo davanti ad una strepitosa paella! Siamo arrivati in Spagna!

Nessun commento:

Posta un commento